La malattia, il nostro sogno

Hai mai pensato di “avere una malattia”?
Ti hanno mai detto che “ti è venuta una malattia”?

Una persona sta seduta su una poltrona con gli occhi chiusi (dorme). Arriva un tizio

Ciao
Ciao
Dove stai andando ?
Sto andando a venire a una persona
Cooosa ?
Non lo sai che le malattie alle persone gli vengono? Dunque, io sto andando a venire a una persona
E saresti?
Te l’ ho detto, sono una malattia
E che malattia sei?
Sono un diabete.
Come sarebbe UN diabete? Casomai sarai IL diabete
Ma ragiona un po’: nel mondo ci sono milioni di persone che pensano “che gli è venuto il diabete”; ti pare che avrei potuto moltiplicarmi per andare a venire a tanta gente? Siamo tantissimi e tantissime, tanti e tante quante le persone diabetiche
E… da dove vieni scusa?
Da un rifugio segreto, un bunker segretissimo in un posto segretissimo; e con noi ci sono anche tutte le altre malattie; ogni tanto qualcuno o qualcuna parte; è sempre un po’ triste quando qualcuno o qualcuna di noi se ne va per andare a venire a una persona …
Ma… siete maschi e femmine?
Eh sì, perché dipende: siccome noi siamo una proiezione del vostro pensiero, se uno pensa che gli venga “IL diabete” andrà a venirgli un diabete maschio, come me; altri pensano e dicono “LA diabete” (lo sapevi?) e quindi ci vorrà una diabete femmina; ma qualcuno dice addirittura “LE diabete”, e allora devono partire almeno in due…
Mi sembra un po’ complicato …
Ci siamo abituati. Prendi il vostro “babau”, “il tumore”: lo avete personificato al maschile; quindi “i tumori” sono tutti maschi, e anche i linfomi; invece le leucemie sono femmine
Ah , e come sono?
Guarda, a causa del potere che gli avete dato si sono talmente montati la testa che hanno sempre la puzza sotto il naso e guardano tutti con sussiego. Noi li troviamo insopportabili!
E quelli maligni?
Guarda, questa è un’altra vostra assurda convinzione, a causa della quale molti di voi ci rimettono le penne
Compare un’altra persona
E tu chi sei?
Sono una ipertensione arteriosa
Anche tu stai andando a venire a qualcuno?
Ovvio
Boh, mi sembra tutto così strano …

Rumore di passi, arrivano tre ragazze tenendosi per i fianchi
E voi chi siete?
Dicendo una frase per una, come Qui, Quo e Qua
Siamo una sindrome influenzale
E cos’è una sindrome?
E’ un insieme di sintomi
E siete sempre abbinate?
Certo, ci hanno concepite come un’unica entità
Ma ditemi, tutte le malattie fanno così? A un certo punto partono dal bunker e vanno a venire a qualcuno?
(Diabete) Eh no, c’è tutta una gamma di possibilità … perchè il vostro assurdo modo di pensare ci costringe a farne di tutti i colori…
Alcune malattie, come le influenze, sono costrette ad andare a venire a qualcuno e poi tornare al bunker varie volte … e così pure quelle con andamento a ricadute …
(Ipertensione) Poi ci sono quelle croniche e ingravescenti, che più stanno dentro una persona più si rafforzano ; allora ci tocca prendere dei ricostituenti; quando poi dite “progressione di malattia” ci tocca ingigantirci, è una fatica che non ti dico…e quando parlate di “metastasi” ? i cancri devono farsi in quattro per corrispondere alle vostre idee…
(Diabete) Un momento delicato è quando una persona muore (per causa nostra, credete voi, e questo ci offende alquanto…); quando una persona muore qualcuna o qualcuno di noi si trova un po’ spaesato, deve decidere se tornare al bunker o andare a venire a qualcun altro… abbiamo anche dei consulenti per questo genere di decisioni…
E… quando una o uno ha più di una malattia?
Bravo, pensa che casino quando uno ha tre o quattro malattie !
Fammi un esempio
Per esempio uno potrebbe da piccolo essergli venuta l’allergia ai pollini complicata da asma bronchiale estrinseco, poi gli viene la gastrite, e più avanti la fibromialgia, che è una delle vostre ultime geniali invenzioni…
E voi come ci state tutte quante dentro uno solo?
Ecco, lo vedi che, se ragioni, qualcosa capisci ? E’ vero che per potervi venire siamo fatti di una materia un po’ rarefatta, ma pensa a stare in quattro dentro un corpo. Noi cerchiamo di coesistere pacificamente, per ingannare il tempo giochiamo a carte o ci raccontiamo barzellette, ma è dura eh?
Mi incuriosisce il bunker, siete tanti?
(Insieme) Miliardi.
(Una) Ma là è una pacchia, non c’è da lavorare e non ci manca niente, abbiamo anche la piscina
Ma la coabitazione di maschi e femmine come va?
Non c’è problema, noi siamo creature asessuate… e questo ci evita molti casini come gelosie, rivalità, competizione per il possesso di qualcuno eccetera
E… non litigate mai?
Mica siamo esseri umani !
Ma…essere così tanti non è un problema?
Guarda, non c’entra il numero, c’è tanto spazio ma il fatto è che da un po’ di tempo abbiamo un po’ di strizza …
Perchè?
Perché sempre più gente si sta svegliando; cominciano a capire che in realtà noi non esistiamo
Come sarebbe non esistete ? Io vi vedo e vi sto parlando!
Beh, esistiamo solo finché la gente crede che sia così; la gente e i medici credono che ci siamo noi,
“entità” indipendenti da voi, che veniamo a venirvi; nel momento in cui una persona si sveglia, uno o più di noi smette di esistere.
Boh … mi sembra tutto un sogno
Infatti, è proprio e precisamente così: tu stai sognando, il problema per te è che non lo sai !
Vuoi dire che se mi svegliassi e aprissi gli occhi non vi vedrei più?
(Diabete) Ovvio, smetteremmo di esistere !
Ah! e si sente male quando si smette di esistere?
(Ipertensione) No no, semplicemente ci dissolviamo, perchè noi siamo realtà virtuali
E qual’è la realtà reale?
(Diabete) La realtà reale siete voi, coi vostri casini interiori, con le porcherie che mangiate, col posto dove dormite
Che c’entra dove dormiamo?
(Diabete) Guarda, io sono il più informato fra noi su questo ma adesso ho poco tempo (perchè sto andando a venire a una persona e non vorrei mai che si svegliasse ) e non te lo posso spiegare; ma è una vita che cercano di spiegarvelo, ma voi – appunto – dormite !
Dai, dimmi almeno qualcosa, questa cosa mi incuriosisce…
La terra emette radiazioni nocive su falde d’acqua, crepe del terreno e per altri fenomeni un po’ più complicati; si sa da millenni e questo è molto comune, potresti avercelo anche sotto questa poltrona dove dormi beatamente
Tutto qua?
Ti assicuro che non è da scherzare; ma a questo (che può già fare ammalare e anche seriamente) voi avete aggiunto una miriade di fonti di radiazioni artificiali. Avete trasformato le vostre case in centrali elettromagnetiche !
Cavolo, non avevo mai pensato a tutto questo…
(Ipertensione) Beh, finché dormi… è un po’ difficile…
Ma dite un po’… se dite che siete a rischio di scomparsa com’è che vi regolate?
Guarda, viviamo alla giornata… nessuno e nessuna di noi sa quanto gli resta da vivere prima che una persona apra gli occhi e si accorga della minchiata che sta facendo credendo che noi esistiamo davvero indipendentemente da voi e che veniamo a venirvi…
Ma allora cos’è una malattia?
(Ipertensione) E’ il risultato di quello che ti ha detto il mio collega: la vostra mente conscia e inconscia, e questa è la componente principale come vi dicono da millenni, le vostre relazioni più o meno tossiche, poi quello che mangiate e bevete e l’inquinamento ambientale di vario tipo …
(Diabete) Quando ti sveglierai capirai che quello che chiamate “malattia” è un programma biologico automatico, ma è anche un’opportunità per comprendere e correggere qualcosa di scorretto dentro o fuori di voi; ma voi non solo pensate che esistiamo, ci combattete pure; quando la smetterete di fare i gladiatori le cose vi andranno meglio…
(Ipertensione) Oppure immagina che sei in macchina e sul cruscotto si accende una spia rossa. Ti sembra una furbata fare di tutto per spegnerla, senza occuparti minimamente del motivo per cui si è accesa?
Ci penserò …

(Diabete) Beh, adesso è meglio che vada, è passato del tempo ed è meglio che vada a venire a ‘sta persona. L’hanno convinta che siccome sua mamma era diabetica è probabile che “venga il diabete” pure a lei. Così, mi sta aspettando. Meglio che vada, prima che magari si svegli e mi tocchi sparire…
E voi ?
Noi ce la prendiamo comoda, andiamo con calma e intanto si chiacchiera o un po’ …
Beh, allora ciao eh? Buon viaggio
Ciao. Mi raccomando, continua a sognare, così noi continuiamo a esistere…