Giovanna Fanfani – Rettocolite ulcerosa

Dicembre 6, 2019 0 Di wp_3697678

Come Presidente di un’Associazione che si occupa da più di 25 anni di auto-guarigione, riscontro continuamente la veridicità delle 5 Leggio Bio-Logiche e sono, come la maggior parte di coloro che le hanno anche solo un po’ sperimentate, pienamente solidale con gli straordinari e coraggiosi medici e terapeuti che, consapevoli della Verità di quello che Hamer ha scoperto, non se la sentono più di avallare meccanicamente i protocolli ufficiali e scelgono di portare avanti questa fondamentale conoscenza, per levare la paura, fermare gli errori in essere e salvare – ove possibile – preziose vite umane.
Il mio caso personale – diagnosi di CUC /colite ulcerosa cronica grave – è durato ca. 20 anni. Tutto iniziato con una semplice proctite (infiammazione e sanguinamento del tratto anale) nel 1988. A quell’epoca ero molto sportiva, facevo paracadutismo. Sulla mia tessera sanitaria ho addirittura l’esenzione per MORBO di CHRON (diagnosi mai confermata, peraltro, dalle biopsie degli esami endoscopici, ma dovuta alla gravità della colite ulcerosa mista a proctite ed esofagite da cui ERO affetta ).
Ho, ovviamente, provato di tutto e di più, avendo contatti con tutto il mondo della Medicina alternativa come Presidente di un’associazione di auto-guarigione. Sono stata (!) anche a Lourdes … Digiuni, erbe, omeopatia, trattamenti psicologici, agopuntura, shiatzu, ecc. ecc. ecc. Tutto utile, ma solo temporaneamente. Inoltre, ero caduta nella trappola delle intolleranze alimentari, per cui riducevo sempre di più la mia alimentazione ed avevo la sensazione di essere circondata da nemici . Devo al lavoro del dott. Hamer e dei medici e terapeuti della Nuova Medicina il fatto di aver smesso di prendere fino a 17 pillole al giorno più supposte e sciroppi. DELTACORTENE forte, PENTASA, PANTECTA, VITAMINA C, pilloloni di FERRO, FERMENTI LATTICI di ogni tipo, SUPPOSTE di ASACOL, GAVISCON sciroppo e spesso MONURIL (per quelle che credevo cistiti dovute ai germi intestinali) erano “i miei preferiti”. Ogni sei mesi faticose colonscopie e prelievi endoscopici, sempre nel terrore di vedere “qualcosa di brutto”. L’ultima colonscopia l’ho fatta in anestesia totale, perché il mio intestino non reggeva più l’introduzione della sonda e sarebbe stato pericoloso altrimenti. Nel 2007, finalmente, grazie ad un corso introduttivo del biologo dott. Claudio Trupiano, ho compreso a fondo l’origine bio-logica della mia situazione e dei suoi continui movimenti nel tempo, ho imparato a distinguere fra i vari conflitti in essere, ho allontanato gran parte delle loro cause, ho eliminato i farmaci e da allora, se, talvolta, la mia bella pancina produce un po’ di gas o manda altri annunci di attenzione, ne prendo atto con tenerezza per effettuare quelle correzioni di rotta che la mia Vita richiede in quel momento. Inoltre, mentre prima avevo un atteggiamento da vittima – la diagnosi, all’età di 36 anni, con la previsione di tumore “appeso lì” e l’obbligo semestrale di un tubo che indagava le mie parti intime, avevano bloccato la mia vitalità, facendomi credere di essere il mio intestino, marcio, sporco e sfigato (anziché un Essere Umano pieno di risorse!) – ora ho vinto la paura e vivo quotidianamente il miracolo del mio meraviglioso corpo. All’epoca di questo scritto, sono passati 12 anni, senza farmaci e senza controlli. E sto benissimo. La mia dieta oggi? Spesso, mi concedo cioccolato con le nocciole e focaccia con le cipolle, i miei cibi preferiti … GRAZIE DOTT. HAMER! Grazie dal profondo del mio cuore!

Novembre 2019 – GIOVANNA FANFANI – Presidente del Centro LUCE e ARMONIA – Genova