Le Medicine complementari

Dicembre 14, 2018 0 Di wp_3697678

Le Medicine complementari, chiamate anche “alternative” o non convenzionali, vengono da decenni raccomandate dalla Organizzazione Mondiale della Sanità in quanto efficaci, più innocue e spesso meno costose della Medicina farmacologica.
La Federazione Nazionale Ordini dei Medici italiana ha emanato nel 2002 delle linee-guida sulle “Medicine e pratiche non convenzionali”,linee guida riprese nel 2009, in cui l’applicazione di questi metodi di cura viene definita atto medico, da riservare ai medici, e in cui si sollecita il Parlamento a legiferare urgentemente per disciplinare questo vasto e variegato settore. Tali Medicine sono: 1)Agopuntura 2) Fitoterapia 3) Medicina Ayurvedica 4) Medicina Antroposofica 5) Medicina Omeopatica 6) Medicina Tradizionale Cinese 7)Omotossicologia 8) Osteopatia 9 Chiropratica
Suona pertanto singolare che non se ne parli nei corsi di laurea in Medicina e che la grande maggioranza dei medici continui a dire che non vi sono evidenze scientifiche sui loro effetti terapeutici.Particolarmente anomala è la sorte dell’Omeopatia visto che negli anni novanta lo Stato italiano ha emanato un decreto-legge in cui si dichiarava che i rimedi omeopatici sono medicinali e pertanto da vendere nelle farmacie, come da allora infatti si verifica. Suona dunque stridente che molti medici, farmacisti e organi di informazione chiamino i medicinali omeopatici “acqua fresca” o“acqua e zucchero”, salvo poi a volte sostenere che potrebbero interferire coi farmaci o causare allergie .
Esistono comunque Associazioni italiane di medici omeopati, agopuntori, antroposofi, osteopati, ayurvedici, omotossicologi, oltre ad un elevato numeri di singoli professionisti nelle varie Medicine.